Dott. Stefano Anselmi

Patologie trattate

La metodologia che utilizzo si fonda sulla teoria Freudiana e post-Freudiana che considera l'uomo da un punto di vista razionale, ma soprattutto crede nell'esistenza dell'inconscio come motore di azioni e pensieri a lui sconosciuti.
Sono infatti tali meccanismi inconsci che guidano la quotidianità e, quando assumono una certa forza e quantità da portare sofferenza e disagio, è necessario renderli consci (attraverso libere associazioni) per trovare un equilibrio interiore.

Di cosa mi occupo
  • Sostegno e consulenza psicologica: cercare di trasformare insieme momenti di crisi e di sofferenza in un'opportunità di crescita per trovare la serenità.
  • Disagio adolescenziale e crescita personale: crescere significa migliorare se stessi, ed il rapporto che abbiamo con le persone a cui vogliamo bene. Si tratta di sviluppare le potenzialità che sono già dentro di noi, e apprendere modalità positive per entrare in contatto con noi stessi e gli altri.
  • Difficoltà relazionali: coppie in crisi, confitti generazionali con i figli, difficoltà con i colleghi di lavoro o nelle relazioni amicali.
Disturbi trattati
  • Disturbi d'ansia: attacco di panico, fobie, disturbo ossessivo compulsivo, disturbo acuto da stress, disturbo post-traumatico da stress, disturbo d'ansia generalizzata
  • Disturbi dell'umore: depressione, disturbo maniaco depressivo, disturbo maniaco depressivo (bipolare)
  • Disturbi alimentari: anoressia, bulimia, disagi legati all'obesità, fame notturna, binge eating disorder
  • Disturbi di personalità: paranoide, schizoide, schizotipico, borderline, istrionico, narcisistico, antisociale, evitante, dipendente, ossessivo compulsivo
  • Disturbi psicotici: schizofrenia, disturbo delirante, disturbo schizofreniforme, disturbo schizoaffettivo, disturbo psicotico breve, disturbo psicotico condiviso
  • Disturbi somatoformi: disturbo da dismorfismo corporeo, ipocondria, disturbo algico, conversione, somatizzazione, pseudociesi